Cranberry Muffins

Dato che smaniavo di provare il nuovo stampo in silicone a cuoricini, sabato pomeriggio ho fatto il test, che poi ho mangiato con le mie amiche (la Marty e la Micky) insieme ad un piacevole carcadè all’Hibiscus… buonooo! 🙂  

  • 1 tazza scarsa di farina (circa 140g)
  • 1/3 tazza di zucchero (80g più o meno)
  • un cucchiaino di lievito vanigliato
  • 1 uovo
  • 1 vasetto di yogurt bianco (150g)
  • qualche cucchiaio di latte per diluire l’impasto
  • estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • confettura di cranberries

Questa ricetta ha riempito perfettamente (strabordando anche un po’) i miei nuovi stampini per otto muffins a cuoricino… 😀

Al solito, classico procedimento per i muffins: mescolare tutti gli ingredienti secchi insieme, quindi farina, zucchero, lievito e sale. Mescolare a parte tutti gli ingredienti umidi, ovvero yogurt, latte, uovo sbattuto, estratto di vaniglia e olio di semi. Unire i due composti e mescolare pochissimo, lasciando che vengano fuori anche dei grumi. Fate uno strato di pasta in ogni stampino, metteteci sopra un cucchiaino di confettura e coprite con un altro pochino di pasta. Cuocete in forno già caldo a 180° per circa venti minuti.

See in Technorati:
muffin, cranberry, cuoricini, silicone

Annunci

6 risposte a “Cranberry Muffins

  1. confermo che sono squisiti! 😉

  2. Ah ma allora avevo ragione quando dicevo che nella scelta della facoltà dovevi orientarti per il…pastificio, ricordi?
    Di Nonno Vito sapevo di si…comunque il tuo zio il mio babbo mi ha appena spedito stemma di famiglia (com’è ameno, l’hai visto?)…
    Ah un’altra cosa, lo sai che una mia amica (è nei link del blog, cabbala e cavoli) blogger mi chiama…Fudge? 🙂
    Un salutone…se vuoi ti mando qualche ricetta tipo, cuscus di pesce alla tunisina, pasta e ceci, seppie ripiene…fai te!

  3. E infatti io alla fine ho seguito la strada delle paste!!! Lo stemma l’ho visto, ho trovato anche una specie di diatriba su un forum di araldica, dove uno (un incaricato del ramo barlettano, presumo) chiedeva l’origine e il significato dello stemma… ho pure scoperto che i parenti di Barletta sono una massa di fascistoni, ma pare che si sapesse e che come al solito sia arrivata per ultima!!! Ce l’hai qualche ricetta di dolci mediorientali, tipo syllabub o dolcini con i datteri?? Dai, spremiti e contribuisci!!! P.S. il fudge è un bel troiaio, ma booooooono da morì!!! besitos, cugino!

  4. Ti fai i muffin e io consiglio il thè! Qui ho imparato ad amarlo e ho scoperto un posto che ne vende di buonissimi: si chiamo Palais des thès (http://www.palaisdesthes.com/) e è una catena internazionale. Ma ho scoperto che ne vendo alcuni anche a Pisa da De Bondt.

    Il mio preferito è il thè des amants: mistura di thé nero, mela, mandorla, cannella, vaniglia e ginger… speziato e buonissimo!

  5. Io in realtà non sono un’amante del tè, però ho dei piccoli capisaldi: il classico (ma buono) English Breakfast a cui la Micky mi ha convertito (prima ero EarlGreyana), l’infuso allo zenzero e miele, un po’ di tisane che ho cominciato a farmi piacere per necessità (vedi camomilla e una tisana della Pompadour che però non mi ricordo, dev’essere la Drenapiù o cose del genere) e quel buonissimo carcadè all’hibiscus… di più NIN ZO’! Certo che il thè des amants sembra buonetto… ora mi faccio un giro sul sito … 🙂

  6. ho visto che lo vendono anche on line..ma forse quella qualità c’è anche da de bondt, credo sia uno dei piu venduti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...